IL TAR CAMPANIA DA RAGIONE ALLA RICORRENTE E SUL PRESUPPOSTO CHE IL CONSIGLIO DI STATO HA GIA’ ANNULLATO LA NOTA N.5636, SU CUI SI BASA LA ESCLUSIONE CONFERMA LA COMPETENZA TERRITORIALE E ORDINA AL MIUR DI PRODURRE RELAZIONE IN MERITO ALLA ILLEGITTIMA ESCLUSIONE

Di particolare interesse la ordinanza n°3164/2020 depositata poco fa dalla IV° sezione del TAR Campania, che accogliendo la tesi dell’ Avv. Maurizio Danza in merito alla competenza territoriale del TAR Campania, e sul presupposto che il Consiglio di Stato ha gia’ annullato la nota n.5636, presupposto della esclusione della ricorrente dalle graduatorie regionali della Calabria del concorso riservato 2018, ha ordinato al MIUR di produrre relazione in merito.

In particolare il Tar Campania, rilevato che, con sentenza del giorno 01/07/2020 n.7536, il TAR Lazio (Sezione Terza Bis), richiamandosi all’orientamento già espresso dal Consiglio di Stato con le sentenze n.1198/2020 e n.2495/2020 ha annullato, tra l’altro, la nota ministeriale del 02/04/2016 n.5636, costituente il presupposto del provvedimento di esclusione della ricorrente, qui gravato sub 3) dell’epigrafe, e che tale annullamento, avente ad oggetto un atto generale, dispiega efficacia erga omnes;

CONSIDERATO che ai fini del decidere il Collegio intende disporre incombente istruttorio per acquisire una dettagliata relazione sui fatti in contestazione, anche al fine di conoscere l’eventuale attività amministrativo-provvedimentale che ne è conseguita;

che la detta relazione deve essere depositata entro il termine di 60 gg. decorrente dalla comunicazione in via amministrativa della presente ordinanza o dalla notifica se anteriore;

che ai fini della decisione definitiva della controversia può fissarsi sin da ora l’udienza pubblica dell’11 novembre 2020;

ha ordinato all’Amministrazione, cui dovrà essere trasmesso il presente provvedimento, di depositare la relazione di cui in motivazione entro il termine di 60 gg. decorrente dalla comunicazione in via amministrativa della presente ordinanza o dalla notifica se anteriore, Rinviando ogni decisione anche con riguardo alle spese, alla pubblica udienza dell’11 novembre 2020.

ufficio stampa fsi usae scuola