Abilitati in Romania. Il Miur corre ai ripari. l’avviso n 5636 non è sufficiente senza un provvedimento di rigetto al singolo richiedente

Ci giunge in queste ore notizia che il MIUR ora, consapevole della inidoneità dell’avviso n 5636  a produrre gli effetti di rigetto delle istanze degli abilitati in Romania come già argomentato dall’Avv. Maurizio Danza nell’articolo pubblicato ieri 8 aprile su www.laprevidenza.it  in merito alla “natura di mero chiarimento dell’avviso e della sua inidoneità a produrre il rigetto delle istanze di riconoscimento presentate dagli abilitati in Romania”, sta provvedendo ad inviare a tutti gli abilitati in Romania, distinta nota di rigetto dell’istanza di riconoscimento con diverso numero di protocollo.

A tal proposito si informa che il termine per ricorrere al TAR decorre solo dalla ricezione del provvedimento di rigetto individuale comunicato all’interessato e non dalla data di pubblicazione dell’avviso n.5636 del 2 aprile 2019.

UFFICIO STAMPA FSI USAE SCUOLA