FSI – USAE SCUOLA 13 FEBBRAIO 2018: DOPO CASERTA L’ENNESIMA AGGRESSIONE A FOGGIA A DANNO DI UN DOCENTE .ORA BASTA, IL GOVERNO INTERVENGA : CI COSTITUIREMO PARTE CIVILE A TUTELA DEL DOCENTE E DELLA IMMAGINE DELLA CATEGORIA.

Ora basta,- siamo di fronte all’ennesima aggressione fisica dopo pochi giorni dai fatti gravi accaduti alla docente di Caserta, mentre c’è chi usa toni trionfalistici per la firma del contratto scuola che nulla contiene in tema di tutela della dignità e della integrità dei docenti -così il Coordinatore Nazionale FSI SCUOLA-USAE Prof. Maurizio Danza,- che aggiunge- è da anni che chiediamo inascoltati, il riconoscimento della indennità del pubblico ufficiale a favore dei docenti, punto specifico previsto dal nostro programma elettorale alle prossime RSU, che ora vengono persino malmenati nell’esercizio delle loro funzioni come nel caso di Foggia .

Riteniamo indispensabile che il Governo intervenga con opportuni provvedimenti volti a tutelare la dignità e la integrità fisica del docente -prosegue Danza-; in ogni caso, ci riserveremo di costituirci parte civile a tutela del docente e della immagine della categoria nel processo penale relativo.

UFFICIO STAMPA FSISCUOLA/USAE