FSI – USAE SCUOLA 30 GENNAIO 2018: PREANNUNCIA AZIONI LEGALI AVVERSO L’IMMINENTE PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI CONCORSO RISERVATO AL PERSONALE DOCENTE ABILITATO PER LA SCUOLA SECONDARIA, CHE PENALIZZA SIA GLI INSEGNANTI TECNICO PRATICI, CHE QUELLI ABILITATI ALL’ESTERO . OCCORRE ADERIRE ALL’INIZIATIVA.

Inaccettabile il testo del bando del concorso del MIUR riservato al personale docente in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria, previsto dall’art. 17, co. 2 lett. b del decreto legislativo 59/2017, ed in via di registrazione alla Corte dei Conti. –così il Coordinatore Nazionale di FSI SCUOLA USAE Maurizio Danza.

Particolarmente penalizzati nel bando di concorso, sia i docenti abilitati all’estero ancora in attesa di riconoscimento del MIUR, che quelli non abilitati con almeno tre anni di servizio e percorso formativo, che secondo la Direttiva europea 36/2005/Ce, ratificata col Decreto 206/2007, sono equiparati ad altri titoli professionalizzanti.

Parimenti penalizzati anche gli insegnanti tecnico-pratici che secondo le disposizioni del bando possono partecipare al concorso per posti comuni, purché siano iscritti nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di quelle di istituto, alla data del 31 maggio 2017.

Avverso il bando, ormai di imminente pubblicazione, adottato in palese violazione di principi comunitari , FSI SCUOLA/USAE si riserva tutte le azioni legali opportune per la tutela del diritto all’insegnamento .

A tal proposito ha attivato le preadesioni alle iniziative legali a cui si può aderire inviando una mail a www.fsi.scuola@libero.it .

Tali azioni fanno parte del programma che vedrà coinvolta FSI nelle RSU per il 2018 ( su www.fsiscuola.it è reperibile il materiale elettorale )

UFFICIO STAMPA FSISCUOLA-USAE